Vai a sottomenu e altri contenuti

Canone Unico Patrimoniale e mercatale

Dal 1° Gennaio 2021 è entrato in vigore il cosiddetto canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria (nuovo canone unico), istituito dalla L. 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio 2020), che riunisce in una sola forma di prelievo:

  • le entrate relative all'occupazione di aree pubbliche;
  • la diffusione di messaggi pubblicitari.

Questo nuovo canone accorpa le tasse che precedentemente si occupavano di concessione, autorizzazione ed esposizione pubblicitaria. Pertanto sostituisce, a partire dal 2021 i tributi TOSAP (tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche) e COSAP (canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche).

Il canone è dovuto per:

1. l'occupazione, anche abusiva, delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile dell'Ente e degli spazi soprastanti o sottostanti il suolo pubblico; il canone si intende dovuto anche per l'occupazione di spazi ed aree private soggette a diritti demaniali quali, ad esempio, le strade vicinali soggette a diritto di pubblico passaggio;

2. la diffusione di messaggi pubblicitari, anche abusiva, mediante impianti installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, su beni privati laddove siano visibili da luogo pubblico o aperto al pubblico del territorio comunale, ovvero all'esterno di veicoli adibiti a uso pubblico o a uso privato.

Il canone è dovuto dal titolare dell'autorizzazione o della concessione o dal soggetto che effettua l'occupazione o la diffusione dei messaggi pubblicitari in maniera abusiva; per la diffusione di messaggi pubblicitari, è obbligato in solido il soggetto pubblicizzato.

L'occupazione di strade, di spazi ed aree pubbliche è consentita solo previo rilascio di un provvedimento espresso di concessione. Chiunque intenda occupare nel territorio comunale spazi ed aree deve presentare apposita istanza secondo la modulistica e le indicazioni definite dagli uffici competenti, in ragione della tipologia di occupazione.

L'installazione di mezzi pubblicitari e la diffusione di messaggi pubblicitari sono soggette ad apposita autorizzazione rilasciata dal Comune. Chiunque intende intraprendere iniziative pubblicitarie, installare, o modificare, insegne, targhe, pannelli, cartelli, e qualunque altra forma di diffusione pubblicitaria effettuata anche all'interno dei locali, purché visibile dall'esterno, sia a carattere permanente che temporaneo, deve presentare preventiva domanda al Comune, al fine di ottenere la relativa autorizzazione.

Per le occupazioni e per le esposizioni pubblicitarie temporanee, il pagamento del canone deve essere effettuato, di norma, in un'unica soluzione, contestualmente al rilascio della autorizzazione.

Per le occupazioni e per le esposizioni pubblicitarie permanenti, il pagamento del canone relativo al primo anno di autorizzazione deve essere effettuato, di norma, in un'unica soluzione, contestualmente al rilascio della concessione; per gli anni successivi il canone va corrisposto entro il 31 gennaio, salvo eventuali rateizzazioni.

Il canone è dovuto dal titolare dell'atto di concessione o, in mancanza, dall'occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie risultante dall'atto di concessione o, in mancanza, alla superficie effettivamente occupata.

Per le occupazioni temporanee, il pagamento del canone deve essere effettuato, di norma, in un'unica soluzione, contestualmente al rilascio della concessione. Per le occupazioni periodiche, il pagamento del canone deve essere effettuato, di norma, in un'unica soluzione, entro il 31 gennaio. Per le occupazioni permanenti, il pagamento del canone relativo al primo anno di concessione deve essere effettuato, di norma, in un'unica soluzione, contestualmente al rilascio della concessione; per gli anni successivi il canone va corrisposto entro il 31 gennaio, salvo eventuali rateizzazioni..

Il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 12 del 29/04/2021, ha approvato il Regolamento comunale per la disciplina del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e del canone per le aree e spazi mercatali e le tariffe e i coefficienti moltiplicatori per l'applicazione del Canone.

Requisiti

Essere titolari di autorizzazione/concessione per l'occupazione di suolo pubblico o diffusione di messaggi pubblicitari

Costi

quelli previsti dalla tariffe in vigore

Normativa

  • L. 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio 2020)- commi 816 - 847
  • Deliberazione del Consiglio Comunale C.C. n.12 in data 29/04/2021

Documenti da presentare

Domanda di occupazione o esposione mezzi pubblicitari

Termini per la presentazione

prima dell'effettiva occupazione o esposizione pubblicitaria

Incaricato

Dott.ssa Gianfranca Lucchette

Tempi esterni

30 giorni

Tempi complessivi

30 giorni

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
REGOLAMENTO_CANONE_UNICO_PATRIMONIALE GAVOI 2021 Formato pdf 909 kb
MODULO_RICH_AUT_TEMP_TOSAP_LAVORI._EDILI Formato pdf 936 kb
ELENCO DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Formato pdf 363 kb
DEL_C.C._12 DEL 29.04.2021-APPR.REG+TAR CANONE UNICO PATRIM Formato pdf 237 kb
All. C_GAVOI_GRADUAZ_CRITERIO CLASSS_STRADE Formato pdf 442 kb
All. B_GAVOI-Tariffe_C.U.P. SUOLO PUBBLICO_Anno_2021 Formato pdf 572 kb
All. A-GAVOI-Tariffe_C.U.P. PUBBLICITA'_Anno_2021 Formato pdf 579 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Entrate Tributarie
Indirizzo: Piazza S. Croce 1, 08020 Gavoi (NU)
Telefono: 078453197-53633
Fax: 078453263  
Email: finanze@comune.gavoi.nu.it
Email certificata: rag.gavoi@legalmail.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto