Vai a sottomenu e altri contenuti

Chiesa di sant’Antioco (XV sec.)

Sorge ai piedi del rione “Su Craru”, luogo in cui si dominava la vallata di Gusana e di Aratu. Il luogo è stato forse il primo cimitero del paese e ciò si evince dal ritrovamento di scheletri umani, debitamente custoditi, ai lati dell’altare maggiore.

La chiesa è ad una navata con cinque arcate di trachite finemente lavorata. L’altare maggiore dedicato a Sant’Antioco è in marmo, di recente rifacimento come sono recenti alcuni affreschi rifatti sul lato sinistro dell’altare. Quelli, invece, del lato destro sono originali e risalgono al 1701.
Sul lato destro della chiesa si trova l’altare dedicato al Crocifisso che proviene dalla Chiesa di S. Croce. che sorgeva dove ora sorge il Palazzo Municipale e di cui conserva il nome la piazzetta antistante ad esso. Interno della chiesa di Sant’Antioco Interno della chiesa di Sant’Antioco

Recentemente ai piedi dell’altare, all’interno di una teca, è stata collocata una reliquia del Santo proveniente dall’isola di Sant’Antioco.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto