Vai a sottomenu e altri contenuti

TOSAP - Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche (Permanente e Temporanea)

TOSAP - Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche

La tassa per l'occupazione di suolo pubblico è dovuta per l'occupazione, temporanea o permanente, di tutti gli spazi e le aree pubbliche, del soprassuolo e del sottosuolo, che appartengono al demanio o al patrimonio indisponibile del comune, nonché delle aree di proprietà privata dove risulti regolarmente costituita una servitù di pubblico passaggio.
L'occupazione è temporanea quando ha una durata inferiore ad un anno e permanente quando ha una durata di almeno un anno ed ha carattere stabile e comporti o meno l'esistenza di manufatti o impianti.

L'occupazione di suolo pubblico, sia temporanea che permanente, deve essere autorizzata con un'apposita concessione.

Occupazione permanente

Per l'occupazione permanente la denuncia di occupazione di suolo pubblico va effettuata una sola volta, a meno che non ci siano variazioni. In caso di nuova occupazione la denuncia va effettuata entro 30 giorni dalla data di rilascio della concessione e comunque entro il 31 dicembre dell'anno di rilascio della concessione stessa.
Il pagamento della tassa va effettuato entro la stessa data. Le concessioni permanenti sono rinnovabili alla scadenza. Il titolare della concessione deve inoltrare domanda di rinnovo almeno 60 giorni prima della scadenza della concessione in atto, indicando la durata del rinnovo.
La disdetta anticipata della concessione deve essere comunicata al Comune con almeno 5 giorni di anticipo rispetto alle annualità successive a quella in corso, per le quali viene meno l'obbligo di pagamento della tassa e dell'eventuale canone dovuto.

Occupazione temporanea

Per l'occupazione temporanea non occorre alcuna denuncia, ma va semplicemente presentata l'attestazione dell'avvenuto versamento della tassa. Le concessioni temporanee possono essere rinnovate con il rilascio di una nuova concessione. Il titolare della concessione deve presentare domanda di rinnovo, indicando la durata e i motivi della richiesta di nuova concessione.
Nel caso, invece, di disdetta anticipata, il titolare della concessione dovrà comunque pagare la tassa dovuta. Le denunce di variazione e di cessazione per l'occupazione permanente di suolo devono essere presentate entro il 31 gennaio, salvo diverse disposizioni.

Pagamento dell'imposta

I versamenti sia della Tosap temporanea che di quella permanente vanno effettuate sul c.c.p. n. 72473747 intestato al Comune di Gavoi- Ufficio Tributi. Per le occupazioni permanenti il versamento va effettuato entro 30 giorni dal rilascio dell'atto di concessione o comunque entro il 31 dicembre dell'anno in corso. Per gli anni successivi al primo, il versamento deve essere effettuato entro il 31 gennaio.

Tariffe

La tassa è graduata a seconda dell'importanza della porzione di suolo o spazio e calcolata in base alla superficie occupata e in base al tempo :
La superficie è calcolata in metri quadri (metri lineari per un metro di profondità), con arrotondamento all' unità superiore della cifra contenente decimali. In caso di occupazioni sovrastanti o sottostanti il suolo stesso è quella risultante dalla proiezione al suolo dell'occupazione.
Per le occupazioni permanenti la tassa si riferisce ad anni solari interi. Per le occupazioni temporanee la tassa si riferisce ai giorni dell'occupazione ed è inoltre commisurata alla durata dell'occupazione nell'arco della giornata.

Esenzioni e agevolazioni

Sono esenti dal pagamento della tassa oltre alle occupazioni di cui all'art. 49 del D.Lgs. 15.11.93, n. 507 , le seguenti occupazioni :
a. le occupazioni effettuate con tende, fisse o retrattili esclusivamente per gli esercizi pubblici e tutte le altre tipologie di attività che non hanno installato all'interno dei loro locali apparecchi di video poker, slot machine, videolottery o altri apparecchi con vincita in denaro, di cui all'art. 110, comma 6, lett. a, del T.U.L.P.S. ed altresì si impegnano a non installare tali apparecchi per l'intera durata dell'occupazione concessa ;
b. Commercio su aree pubbliche itinerante: sosta fino a trenta minuti;
c. Occupazioni sovrastanti il suolo pubblico con festoni, addobbi, luminarie natalizie è esente quando avvenga in occasione di celebrazioni, ricorrenze o festività e nel rispetto delle prescrizioni dell'Autorità Comunale;
d. Occupazioni di pronto intervento con ponti, steccati, scale, pali di sostegno per piccoli lavori di riparazione, manutenzione o sostituzione riguardanti infissi, pareti, coperti di durata non superiore a sei ore;
e. Occupazioni con fiori e piante ornamentali all'esterno dei negozi o effettuate in occasione di festività, celebrazioni o ricorrenze, purché non siano collocati per delimitare spazi di servizio e siano posti in contenitori facilmente movibili;
f. Occupazioni per operazioni di trasloco e di manutenzione del verde (es. potatura alberi) con mezzi meccanici o automezzi operativi, di durata non superiore alle 6 ore;
g. gli accessi carrabili destinati a portatori di handicap;
h. Le occupazioni temporanee, non eccedenti i dieci metri quadrati, realizzate per:

  • manifestazioni ed iniziative celebrative;
  • manifestazioni politiche;
  • manifestazioni sindacali;
  • manifestazioni religiose;
  • manifestazioni assistenziali;
  • manifestazioni aventi finalità sociali ed umanitarie;
  • manifestazioni ricreative e sportive, non comportanti attività di vendita o di somministrazione;

i. le occupazioni da chiunque realizzate per iniziative aventi finalità di carattere istituzionale e/o di patrocinio dello Stato, delle Regioni, delle Province, dei Comuni e loro Consorzi, e degli Enti religiosi di culto ammessi nello Stato, debitamente attestate e/o certificate, ovvero le occupazioni realizzate da comitati e associazioni in occasione di mostre (esclusa la vendita) di prodotti tradizionali e dell'artigianato locale;
j. Le occupazioni realizzate dalle ditte esecutrici di lavori appaltati dal Comune per le aree di cantiere, per il tempo strettamente necessario all'esecuzione dei lavori, che dovranno risultare dall'atto di consegna dei lavori stessi;
k. l'esenzione parziale del pagamento della tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (Tosap) per i pubblici esercizi e altre tipologie di attività che scelgono di non avere al loro interno dispositivi destinati al gioco d'azzardo:

In particolare:
1. per le occupazioni di suolo pubblico permanenti, effettuate dagli esercizi pubblici (bar, pizzerie, birrerie, ristoranti, ecc.), gelaterie, pasticcerie e simili, è prevista una riduzione della tassa pari al 50% dell'importo dovuto;
2. per le occupazioni di suolo pubblico temporanee effettuate dagli esercizi pubblici (bar, pizzerie, birrerie, ristoranti, ecc.), gelaterie, pasticcerie e simili, è prevista l'esenzione dal pagamento della TOSAP, fino a una superficie di 10 mq, (le occupazioni che eccedono i 10 mq verranno computate per la superficie eccedente).
3. per le occupazioni di suolo pubblico da parte di esercizi commerciali diversi da quelli di cui al punto 1), effettuate con esposizione di prodotti e merci oggetto della propria attività è prevista una riduzione della tassa pari al 50% per le occupazioni permanenti e l'esenzione dal pagamento della TOSAP, fino a una superficie di 10 mq, per le occupazioni temporanee (le occupazioni che eccedono i 10 mq verranno computate per la superficie eccedente).
4. Le suddette riduzioni ed esenzioni si applicano esclusivamente a coloro che dichiarano che non hanno installato all'interno dei loro locali apparecchi di video poker, slot machine, videolottery o altri apparecchi con vincita in denaro, di cui all'art. 110, comma 6, lett. a, del T.U.L.P.S. ed altresì si impegnano a non installare tali apparecchi per l'intera durata dell'occupazione concessa.
5. Tutte le agevolazioni di cui sopra sono concesse a condizione che l'occupazione sia stata regolarmente autorizzata, pertanto gli esercizi commerciali che per le loro attività intendono occupare suolo pubblico, di qualunque superficie si tratti (anche inferiore ai 10 mq), devono essere in possesso di regolare autorizzazione, rilasciata dal competente ufficio comunale.
6. Per ottenere l'agevolazione prevista, relativa al pagamento della tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (TOSAP) sarà sufficiente presentare apposita richiesta, su modello redatto e messo a disposizione dagli uffici comunali, con la quale si dichiara, inoltre, di non avere nella propria attività apparecchi di cui all'art. 110, comma 6, lett. a, del T.U.L.P.S. ed altresì si impegnano a non installare tali apparecchi per l'intera durata dell'occupazione concessa.


Agevolazioni per esercizi commerciali e artigianali

1. Il Comune può̀ concedere agevolazioni sul pagamento della TOSAP, fino alla totale esenzione, per gli esercizi commerciali e artigianali situati in zone precluse al traffico a causa dello svolgimento di lavori per la realizzazione di opere pubbliche che si protraggono per oltre sei mesi.
2. Compete alla Giunta Comunale deliberare l'applicabilità̀ della norma di cui al comma 1 nei casi specifici, nonché́ stabilire l'entità̀ e le modalità̀ di concessione delle agevolazioni, in base a criteri di equità̀ ed uniformità̀ di trattamento.

Requisiti

Concessione di occupazione Chiunque intenda occupare, nel territorio comunale, una porzione di suolo, soprassuolo o sottosuolo pubblico o soggetto ad uso pubblico deve presentare domanda, su apposito modulo. Le occupazioni realizzate senza la concessione comunale sono considerate abusive. Sono previste diverse tipologie di moduli, tutti disponibili presso l'Ufficio Commercio e scaricabili dal sito del Comune di Gavoi, a seconda delle varie tipologie di occupazione del suolo.

Costi

vedi tariffe approvate con deliberazione Giunta Comunale n.17 in data 31/03/2017 N.B.: Sull'importo finale verrà applicato l'arrotondamento, ai sensi di quanto previsto dalla Legge 296/2006 art.1 c.166: 'il pagamento dei tributi locali deve essere effettuato con arrotondamento all'euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo'. Diritti di ISTRUTTORIA: vedi regolamento comunale TOSAP approvato con delibera C.C. n. 8 del 2/03/2017 Occupazione temporanea €. 5,00 Occupazione permanente €. 10,00 Passo carraio €. 10,00 Cartello passo carraio €. 30,00

Normativa

  • D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507
    D.Lgs 28 dicembre 1993, n. 566 modificativo del D.Lgs.507/93
  • Regolamento comunale TOSAP
  • L.296/2006, art.1 c.166

Documenti da presentare

Concessione di occupazione

1. Chiunque intenda occupare, nel territorio comunale, anche temporaneamente spazi in superficie, sovrastanti o sottostanti il suolo pubblico, oppure aree soggette a servitù di pubblico passaggio, deve farne apposita domanda al Comune.
2. La domanda, redatta in conformità alla legge sul bollo, deve essere presentata almeno 30 giorni prima, per le occupazioni permanenti, e 10 giorni prima per quelle temporanee, va consegnata o spedita all'ufficio Protocollo Generale del Comune di GAVOI - Piazza Santa Croce N°3.
3. In caso di trasmissione tramite il servizio postale, la data di ricevimento, ai fini del termine per la conclusione del procedimento, è quella risultante dal timbro datario apposto all'arrivo.
4. La domanda deve contenere:
a. l'indicazione delle generalità, della residenza o del domicilio legale e del codice fiscale del richiedente;
b. l'ubicazione esatta del tratto di area pubblica che si chiede di occupare e la sua misura;
c. l'oggetto della occupazione, la durata, i motivi a fondamento della stessa, la descrizione dell'opera che si intende eventualmente seguire, le modalità d'uso;
d. la dichiarazione di conoscere e sottostare a tutte le condizioni contenute nel presente regolamento.
5. La domanda deve essere correlata dalla relativa documentazione tecnica ed in particolare qualora l'occupazione comporti opere che rivestano carattere di particolare importanza, la domanda dovrà essere corredata da disegni e grafici, con relative misure, atti ad identificare l'opera stessa. Comunque, il richiedente è tenuto a produrre tutti i documenti ed a fornire tutti i dati ritenuti necessari ai fini dell'esame della domanda.
6. L'Amministrazione Comunale potrà richiedere un deposito cauzionale nella misura che sarà stabilita dal competente ufficio.
7. Qualora l'occupazione riguardi casi particolari, l'Amministrazione, entro giorni 15 dalla domanda, richiederà documenti, atti, chiarimenti e quant'altro necessario ai fini dell'esame e della decisione sull'istanza
8. Anche in caso di piccole occupazioni temporanee occorre che la domanda sia corredata di disegno illustrativo dello stato di fatto, della dimensione della sede stradale e del posizionamento dell'ingombro.
9. La domanda di occupazione legata all'effettuazione di lavori edili deve necessariamente contenere il riferimento al titolo legittimante l'intervento edilizio.
10. In caso di occupazioni relative al commercio in sede fissa e su area pubblica, alla somministrazione di alimenti e/o bevande in chiosco e ad edicole, l'essere in regola con il pagamento di eventuali analoghi canoni relativi alle annualità precedenti è requisito fondamentale per poter ottenere una concessione di suolo pubblico. Pertanto chi intenda fare domanda di occupazione di suolo pubblico dovrà necessariamente allegare ad essa apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in cui attestare il possesso di questo requisito.
11. E' requisito necessario per la partecipazione ai bandi e agli avvisi pubblici per l'affidamento in concessione di spazi e aree pubbliche non aver subito condanne, anche non definitive, per i reati di cui al capo I del Titolo II del Libro II del codice penale.
12. Coloro che intendono partecipare a bandi e avvisi pubblici per l'affidamento in concessione di spazi e aree pubbliche, hanno l'obbligo di presentare specifica dichiarazione di non essere stati condannati, anche con sentenza non definitiva, per reati contro la P.A. dichiarando altresì l'esistenza di eventuali altri procedimenti penali in corso

Termini per la presentazione

 La domanda, redatta in conformità alla legge sul bollo, deve essere presentata almeno 30 giorni prima, per le occupazioni permanenti, e 10 giorni prima per quelle temporanee, va consegnata o spedita all’ufficio Protocollo Generale del Comune di GAVOI – Piazza Santa Croce N°3.

Incaricato

Gianfranca Lucchette

Tempi esterni

7 giorni

Tempi complessivi

30 giorni

Termini e modalità di ricorso

 Giudice competente : giudice tributario

Note

Il versamento delle TOSAP va arrotondato per eccesso o difetto

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Tariffe TOSAP 2017 Formato pdf 38 kb
Regolamento comunale TOSAP Formato pdf 220 kb
Modulo TOSAP temporanea operatori locali Formato pdf 106 kb
Modulo TOSAP temporanea lavori edili Formato pdf 87 kb
Modulo TOSAP temporanea suolo pubblico fiere – festeggiamenti- sagre- operatori ambulanti Formato pdf 124 kb
Modulo TOSAP permanente Formato pdf 239 kb
Modulo esenzione/riduzione TOSAP Formato pdf 134 kb
Deliberazione approvazione regolamento comunale TOSAP Formato pdf 188 kb
Delibera approvazione tariffe TOSAP 2017 Formato pdf 213 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Entrate Tributarie
Indirizzo: Piazza S. Croce 1, 08020 Gavoi (NU)
Telefono: 078453197-53633
Fax: 078453263  
Email: finanze@comune.gavoi.nu.it
Email certificata: rag.gavoi@legalmail.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto